Una prassi consolidata che garantisce imparzialità e trasparenza
Elezioni regionali 2014. La Commissione elettorale comunale ha effettuato il sorteggio degli scrutatori, in vista delle prossime elezioni del prossimo 23 Novembre.

Si rinnova l’ormai consolidata prassi, voluta dall’Amministrazione comunale a guida Antoniotti, della procedura pubblica dell’estrazione, con la classica formula del pescaggio dei bussolotti.  Una scelta che si inserisce in quel percorso di trasparenza che serve a garantire pari opportunità ai cittadini in tutti i settori e su tutti i fronti.

Alla presenza di numerosi cittadini, la Commissione elettorale si è riunita lo scorso lunedì, 3 novembre, in seduta pubblica, alle ore 10.00, nella Sala della ex delegazione comunale di Piazza Montalti, allo Scalo.

La nomina degli scrutatori, per come è disciplinata dalla legge vigente in materia – fanno sapere gli Uffici – è rimessa alla volontà dei membri della commissione. L’Amministrazione Comunale a guida Antoniotti ha espresso un chiaro intento politico in merito al procedimento della nomina, proprio per assicurare la totale trasparenza ed imparzialità. Una scelta basata sul principio dell’equità e della pari opportunità, garantita dal sorteggio tra i circa 4500 cittadini iscritti all’abo comunale.

Dopo la nomina dei Presidenti da parte del Tribunale di Catanzaro, si è provveduto al sorteggio dei 132 scrutatori, oltre ai 32 supplenti, per i 34 seggi, di cui due speciali che saranno allestiti nell’intero territorio comunale.

ELENCO SCRUTATORI