Corigliano | Il “pizzo straordinario” d’ottobre e novembre

Ne sarebbero vittime piccoli agrumicoltori e commercianti ma nessuno di loro denuncia…
Le “logiche”, i riti e le liturgie criminali tradizionali, a Corigliano Calabro s’adeguano alla crisi economica che imperversa da tempo e senza soluzione di continuità. I cordoni della borsa sono stretti per tutti, compreso per coloro i quali sono prepotentemente abituati alla bella vita a spese di quanti invece lavorano. Ed è per questo che la prepotenza e le angherie della criminalità organizzata si fanno più stringenti.
LEGGI TUTTO