Sabato 8 novembre, presso il teatro dell’acquario a Cosenza, Nichi Vendola ha incontrato autorevoli rappresentanti del mondo culturale e teatrale del territorio. Erano presenti anche simpatizzanti e amici che hanno apprezzato come Vendola ha sottolineato l’importanza della cultura non solo come mezzo di crescita morale e sociale, ma anche come veicolo per affermare le proprie identità culturali anche al fine della promozione dello sviluppo economico dei nostri territori.

Basti pensare al parco archeologico di Sibari, che è il sito archeologico più grande d’Europa e di come questo giaccia sotto uno strato di fango che ormai, date le recenti attività metereologiche sfavorevoli, è diventato l’emblema negativo dell’Italia.
Non è difficile immaginare come investimenti in questo settore potrebbero creare numerosi posti di lavoro e rilanciare economicamente e culturalmente l’intera area della Sibaritide.
Era presente all’incontro anche Ermanno Marino, candidato consigliere alle regionali 2014, che ha condiviso ed apprezzato la lucida analisi fatta dal leader di Sel.
Sicuramente il prossimo consiglio regionale dovrà valutare con attenzione tutte le problematiche della Sibaritide.
Marino ha affermato che “tematiche riguardanti la sanità, l’ambiente, il lavoro, il dissesto idrogeologico, la scuola, la giustizia ,dovranno necessariamente essere ai primi posti nell’agenda degli appuntamenti del presidente Oliverio e che chiunque avrà l’onore e l’onere di rappresentare questo territorio all’interno del consiglio regionale dovrà avere l’orgoglio e la forza di ben rappresentare queste necessità alle quali bisogna ormai dare risposte”.
Intanto domenica prossima, 16 novembre, alle 10:30 presso la ex delegazione comunale di Rossano il candidato Ermanno Marino illustrerà alla cittadinanza il suo personale programma elettorale.