Dura presa di posizione del Movimento popolare denominato “Quelli della frusta” in merito alle assunzioni, definite dai più elettorali, effettuate nei giorni scorsi presso l’Azienda sanitaria provinciale. “L’assunzione, in piena campagna elettorale, di ben 133 persone, o forse di più nell’ambito della sanità provinciale, mascherata da false coperture di legge, è una infamia troppo grande per essere sopportata anche perché coinvolge,

in uno scellerato e criminale accordo, i politici dei maggiori schieramenti. Se da un lato “dormono” sindacalisti, falsi moralisti e pubblici dirigenti e forse finanche la magistratura – affermano ancora in una nota Giuseppe Zumpano e Saverio Forciniti portavoce del Movimento – di certo non dormono i cittadini onesti i quali, anche se nauseati del troppo malaffare dei politici e anche se resi impotenti da tanta arroganza e prevaricazione, non sono affatto rassegnati ai loro soprusi né a quelli delle varie caste e mafie. Il movimento Quelli della frusta – affermano ancora Zampano e Forciniti – alza forte il suo grido e pretende che i vertici del governo regionale, appena eletti, revochino subito tali assunzioni e ne denuncino pubblicamente gli autori affinché siano perseguiti dalla legge. Saremo vigili e presto – concludono dal Movimento – promuoveremo pubbliche iniziative”.

Giacinto De Pasquale