Dovrebbe avviarsi a soluzione la vertenza dei lavoratori ex dipendenti dell’azienda servizi integrati Facility , impegnati nei servizi di pulizia all’interno dei presidi ospedalieri facenti capo alla ex Azienda sanitaria n. 3 oggi facente parte dell’Asp di Cosenza.

A darne notizia è la Usb (Unione sindacale di base) sede di Rossano che attraverso una nota stampa entra più nelo specifico delle problematiche che interessano questi lavoratori che da 10 mesi non riescono a ricevere le spettanze arretrate. “Allo stato attuale si legge nella nota dell’Usb di Rossano – non vi è stata nessuna canalizzazione da parte del committente verso i lavoratori, ma da notizie acquisite direttamente presso la direzione dell’Asp di Cosenza, ci risulta che si sta procedendo per i prossimi giorni a canalizzare le dovute somme ai lavoratori aventi diritto. Pertanto siamo costretti – fanno sapere ancora dall’Usb di Rossano – a smentire tutto ciò che le altre sigle sindacali hanno dichiarato in precedenza, ribadendo, che se la vicenda è andata a buon fine è grazie agli impegni assunti dalla direzione dell’Azienda sanitaria di Cosenza, attraverso propri referenti, congiuntamente al Sindacato Usb Rossano nelle persone di Bruno Graziano, coordinatore provinciale e Gianluca Russo, responsabile di settore”.   

Giacinto De Pasquale