Pier Emilio Acri, giornalista, critico, archivista di Stato, Scrittore, ricoverato presso l’Ospedale di Corigliano il 21 gennaio, alle ore 18 circa, è venuto meno all’affetto dei suoi e degli amici. Sulla figura di Pier Emilio Acri c’è molto da scrivere per la sua passione per le notizie storiche, per il suo amore verso gli altri, per la sua fede.

E’ stato l’amico di tutti, informato da un amico comune di Rossano, mercoledì verso le ore 18 mi sono recato presso l’ospedale per informarmi sulla sua salute e per stare un po’, insieme. Al mio arrivo trovai la brutta notizia del suo decesso avvenuta pochi minuti prima di arrivare nella stanza. Lascio immaginare il mio sconforto. Era presente la moglie, poi sono sopraggiunti i figli e alcuni parenti. Lo sconforto, è indescrivibile. Mi sono recato nella camera ardente per vederlo per l’ultima volta ma trovai il suo corpo avvolto in un lenzuolo accanto ad un frigo.