La Commissione Elettorale riunitasi mercoledì 11 febbraio nella Sala Giunta del Comune ha pienamente accolto la posizione del rappresentante USB circa la legittima candidatura ed eleggibilità degli ex precari alle elezioni delle RSU del prossimo 3 marzo. Vengono così pateticamente isolati e respinti i tentativi della rappresentante della CGIL di escludere i nuovi contrattualizzati, per come da verbale del 9 febbraio, ora regolari dipendenti comunali, dal diritto alla democratica rappresentanza.

     E’ paradossale, comunque, che, dopo le polemiche dei giorni scorsi, la rappresentante CGIL ora afferma di esprimersi “a titolo personale” , per come si evince dal verbale sottoscritto, violando le sacrosante regole del principio della rappresentanza sindacale negli organismi pubblici ed amministrativi.
     L’Unione Sindacale di Base, comunque, considera chiusa questa squallida ma significativa vicenda che riguarda esclusivamente i problemi interni alla CGIL e le sue contraddizioni.
     Il 3 marzo, quindi, tutti i dipendenti saranno chiamati a dare uno scossone alla putrefatta palude della rappresentanza sindacale interna, da sempre luogo clandestino di interessi clientelari e familiari.
     La nuova RSU avrà il compito primario di riacquistare la fiducia dei lavoratori e delle lavoratrici, lavorare per un giusto trattamento economico e normativo (indennità, straordinari, rischi, buoni pasto ecc…) che deve essere universale e paritario, oltre alla consapevolezza di cominciare a programmare, a livello locale e generale, iniziative di lotta e mobilitazione per costringere il Governo nazionale al rinnovo del Contratto Enti Locali fermo al 2009, con una perdita salariale secca di oltre 6.000 euro per ogni dipendente.
     Appuntamento, quindi, al 3 marzo presso la sala ex delegazione comunale dalle ore 8.00 alle ore 18.00, sei le liste con USB al primo posto, in alto a sinistra sulla scheda. Un sostegno forte quindi ai sette candidati: Pietro Altavilla, Agostino Attadia, Pasquale Curia, Rino De Vincenti, Eugenio Savoia, Tina Laterza, Franco Scigliano.
     A differenza dal passato e dalla prassi purtroppo consolidata, USB si impegna ad informare puntualmente la cittadinanza su sviluppi ed esiti della consultazione.  
    
    
                                                                                                                     USB
                                                                   
                                                                                          SEDE TERRITORIALE di ROSSANO