Caputo: Evento che può consolidarsi nel tempo. Lodevole lavoro di Lupus in Fabula
In migliaia in Piazza Steri, anche quest’anno, per la seconda edizione del “Gran Galà di Carnevale”, evento sempre più ampio e articolato e sempre più condiviso a livello territoriale. Maschere, musica e danza sono state protagoniste sul palco, dove, per tutto il pomeriggio, fino a sera, si sono susseguiti spettacoli, sfilate ed esibizioni artistiche.

Soddisfatto l’Assessore al Turismo e Spettacolo Guglielmo Caputo che insieme alla Compagnia teatrale amatoriale “Lupus in Fabula” e con la collaborazione di numerosi e qualificati partner ha curato l’evento.
Anche quest’anno – dichiara Caputo – il Gran Galà di Carnevale è stato un vero e proprio successo. Un evento che crediamo possa consolidarsi sempre di più, grazie alle iniziative ed alle idee messe in campo dalle associazioni, dalle Scuole e dagli artisti locali che, con grande sinergia, si sono adoperati affinché il ricco programma potesse svolgersi nella maniera più fruibile ed ordinata possibile. A nome dell’Amministrazione Comunale ribadisco il nostro apprezzamento e ringraziamento alla compagnia Lupus in Fabula, che ha promosso la seconda edizione della manifestazione, e a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’evento. La Ballet School di Anna e Giada Civale, Ida Aprigliano e la Scuola di danza artisti di Luca Bauleo e Antonietta De Simone, Lorena Alvarez Zumba Fitness, Vittoria Converso&Corpus di Maria Stella Borrino, Heartbeat Movimento diferente by Mascalzoni Latini, il Centro studi Music e Accordion di Rosario Lullo, il Club Italia Fiat 500, AbVision’s Service di Antonio Abenante e l’artista Pino Savoia. Ringrazio, inoltre, Simet SpA, Edicola-cartolibreria “La Drogheria” e Caffetteria centrale Provino per il proprio contributo all’evento che, di fatto, chiude la programmazione socio-culturale invernale. Un centro storico gremito, un tripudio di colori e suoni emozionanti ed entusiasmanti. Ora – conclude Caputo – ci prepariamo a vivere la 179esima edizione de “I Fuochi di San Marco” 2015, un evento culturale e identitario unico, una manifestazione che, da quasi due secoli, esalta i valori della socializzazione e dell’accoglienza e che anche quest’anno sarà ricco di sorprese che presenteremo nelle prossime settimane.
Oltre duemila presenze, la scorsa domenica 15 febbraio hanno animato il Centro Storico per il “Gran Galà di Carnevale” proposto dalla Compagnia teatrale amatoriale Lupus in Fabula, con il patrocinio della Città di Rossano – Assessorato al Turismo. Tra sfilate, balli e divertimento, la Città alta ha assaporato le atmosfere carnascialesche dell’ultima festa d’inverno.