Dichiarazione/Comunicato Del Direttore Del Museo Diocesano Di Arte Sacra

Qualche tempo fa sono stato contattato dal sig. Dante Lamanna, di Cosenza, fratello di due sacerdoti: don Peppino e don Luigi. Dante, un signore distinto e molto cordiale, di grande cultura, oltre che ‘custodire’ e curare con tanto amore i suoi due fratelli, è custode anche di tanti tesori di arte e di espressione della fede più autentica e genuina. Il desiderio di contattarmi era legato al nostro Museo Diocesano d’Arte Sacra, al quale il sig. Dante ha voluto fare dono di una serie di preziose e antiche reliquie, nonché di alcuni libri di grande valore culturale.

Ai primi contatti si sono succeduti tanti incontri e contatti telefonici, fino alla consegna ufficiale delle reliquie. Coadiuvato da un suo amico, Sergio Filici, il sig. Lamanna ha anche fatto una descrizione dettagliata (anche con ingrandimenti fotografici) delle reliquie, le quali ora sono custodite in un contenitore in plexiglass che ‘permette’ di poterle ammirare e di risalire a chi appartengono. Non appena saranno completati i lavori del nostro Museo Diocesano, sarà possibile prenderne visione. Un ringraziamento sincero al sig. Dante Lamanna e ai suoi due fratelli sacerdoti. Don Luigi è deceduto appena un mese fa. Il suo ricordo è una benedizione per tutti coloro che lo hanno conosciuto.  
                                        Don Pino Straface