La Neo -Associazione di Protezione Civile “LE AQUILE” di Corigliano Calabro, costituita nel Gennaio 2014  con oltre 20 soci volontari,  è lieta di annunciare la firma della Convenzione con il Corpo Forestale dello Stato. La Convenzione è stata firmata il 16 Luglio 2014 dal  Generale Dott. Giuseppe Graziano, Comandante C.F.S. della regione Calabria, ma solo oggi la notizia ci è stata comunicata  dal responsabile di zona  Michele Reale, e dal volontario  Ernesto Borromeo i quali si stanno organizzando con i volontari dell’Associazione per predisporre i servizi antincendio per l’imminente stagione estiva 2015.

 La notizia  ha suscitato  grande entusiasmo tra i volontari dell’Associazione stessa, i quali finalmente potranno disporre di un valido strumento  per effettuare i servizi di prevenzione ed avvistamento incendi  in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato.
Dopo la triste stagione estiva  2014 che ha visto l’intera montagna di Corigliano devastata da numerosi  incendi, l’Associazione “Le Aquile” vuole gridare “BASTA” a questo scempio grazie al quale sono andate distrutte la macchia mediterranea e le pinete  della Sila Greca, (in località Belvedere, Grancia e tante altre): un patrimonio unico per bellezza ed  inestimabile per valore , data la ricchezza che fornisce un bosco in termini di ossigeno , di sorgenti , di presenza floro-faunistica  e di legname da cui si può produrre energia da biomasse, tutti elementi che permettono la nostra stessa  sopravvivenza.
Inoltre una manutenzione costante ed accurata della montagna e dei corsi d’acqua ma soprattutto la salvaguardia e la difesa  dell’intero impianto silvo-forestale assicura una maggiore stabilità di tutto il territorio, in funzione di prevenzione per i disastri di natura idrogeologica.
Dalla prossima stagione pertanto, l’Associazione “LE AQUILE” di Corigliano costituirà  un baluardo contro gli eventi criminosi rivolti al patrimonio ambientale e boschivo e contro    tutti coloro   che   tenteranno di inquinare la natura ed  ostacolare la  buona gestione  della montagna di Corigliano, classificata tra l’altro sito BioItaly per la riserva biogenetica di Trenta Coste-Collemarro ed inserita all’interno  del Parco Nazionale  della Sila,   patrimonio dell’umanità riconosciuto dall’Unesco (Man and Biosphere) nell’Agosto 2014.
I servizi di prevenzione ed avvistamento antincendio saranno articolati su tutto il territorio montano, da Corigliano centro alla frazione Simonetti, mediante turni di pattugliamento continuo (H24) con base operativa alla frazione Baraccone; i turni saranno svolti  dai volontari a bordo di autovetture autorizzate, e gli stessi annoteranno tutto ciò che succede  nel corso delle 24 ore nelle relazioni che saranno inviate settimanalmente al Corpo Forestale dello Stato ed alle forze dell’ordine. La documentazione sarà corredata da rilievi fotografici e video, e costituirà prova tangibile per l’attività effettivamente svolta e sara’ a disposizione delle forze dell’ordine per la repressione di eventuali reati al patrimonio boschivo e naturalistico della montagna.
Lo scopo della Convenzione   è  la collaborazione tra il C.F.S. Calabria e gli Uffici del C.F.S. Calabria con competenza territoriale nella provincia di Cosenza (Comando Provinciale – Coordinamento Territoriale per L’Ambiente del Parco Nazionale della Sila – Ufficio Territoriale per la Biodiversità) e l’ “ASS. LE AQUILE” di Corigliano  nei settori relativi alla prevenzione ed alla  repressione dei reati nei settori:
a) della tutela del patrimonio forestale e delle aree protette;
b) della difesa dei boschi dagli incendi boschivi tramite radio emergenza
c) del rispetto dei vincoli ambientali;
d) della tutela del territorio rurale e montano;
e) dell’inquinamento delle acque interne e marine;
f) del traffico di rifiuti;
g) dell’irregolare utilizzazione di cave e discariche;
h) della tutela della fauna autoctona.

Un ringraziamento particolare va al Dott. Giuseppe Graziano, Comandante Generale del Corpo Forestale dello Stato, che ha firmato la Convenzione e che ha   dimostrato doti uniche di operatività e di sensibilità ai problemi ambientali, inaugurando cosi una stagione densa di attività e di collaborazione tra l’Associazione “LE AQUILE” ed il Corpo Forestale.
Un ringraziamento per l’obiettivo raggiunto va anche all’ex-assessore del Comune di Corigliano, Avv.  Antonio Gianzi, ed al Sig.  Francesco Trebisonda, i quali con impegno e grande sensibilità  hanno favorito  i primi incontri organizzativi con il Generale Graziano.

L’augurio per la prossima stagione estiva è quello di trascorrere un’estate tranquilla, senza incendi e senza discariche  al fine di godere appieno una vacanza rilassante nella montagna di Corigliano , di Rossano ed in tutta la Sila Greca.

                                Ernesto Borromeo.