Provenienti dalle zone di Rossano, Cariati, Crosia, San Giovanni in Fiore, Cotronei e San Mauro Marchesato, sono stati 959 i presenti all’Assemblea dei Testimoni di Geova svoltasi domenica 15 marzo nella Sala delle Assemblee di Francavilla Angitola.
Il buon successo di presenze, tra cui molti nuovi interessati, indica quanto sia attuale l’argomento trattato durante il convegno. Tra i momenti salienti il battesimo di 7 nuovi Testimoni.

Uno dei passi biblici che è stato esaminato è quello di Matteo 5:6, dove Gesù dichiarò: “felici quelli che hanno fame e sete di giustizia, poiché saranno saziati”. E’ stato dimostrato che il desiderio di giustizia può essere saziato solo conoscendo i pensieri di Dio attraverso un meditato studio della Parola di Dio, la Bibbia.
Durante il discorso pubblico è stata posta la seguente domanda: “Come possiamo distinguere il bene dal male?”, alla quale è stata data la significativa risposta basata sulla Bibbia: possiamo distinguere il bene dal male riflettendo sui principi biblici, esercitando le nostre facoltà di percezione per distinguere ciò che è giusto da ciò che è ingiusto, basandosi sulle norme di Dio e non le nostre.
I Testimoni di Geova stanno tenendo questa Assemblea in 239 paesi del mondo, a beneficio delle oltre 115 mila congregazioni sparse in ogni angolo della terra.