“La donna vi ebbe un’importanza enorme magari a pezzi, i suoi piedini, la sua cintura, la sua bocca riempirono i miei giorni” (Italo Svevo). La donna è la protagonista dell’iniziativa di teatro promossa dall’associazione Con-Tatto che vede coinvolti gli istituti d’ istruzione superiore.

Il presidente Francesco Caligiuri e la Dirigente scolastica, la professoressa Adriana Grispo, hanno sensibilizzato gli studenti su un importante argomento di ieri e di oggi, proponendo un copione teatrale aderente al programma scolastico per mettere in risalto alcuni aspetti della figura femminile e raggiungere al meglio la finalità didattica ed educativa.

UN BEL RESPIRO: SI PROVA!

Ecco il motto dei diversi alunni che sono diventati gli attori di una commedia in cui gli studenti del Liceo scientifico e linguistico si sono cimentati con grinta e determinazione. I ragazzi sono stati divisi in gruppi per organizzare al meglio il lavoro e raggiungere gli obiettivi comprendendo che si ci può formare anche divertendosi. Dopo qualche esercizio di diaframma e alcuni esercizi di dizione, finalmente le prove sono iniziate! Gli aspiranti attori sono seguiti dai referenti Cecilia Martino, Patrizia Straface e Gianfrancesco Sapia. Il cast comprende attualmente il nostro fantastico gruppo di attori di cui fanno parte: Gennaro Turco, Serena Fiorentino, Francesco Jacopo Provenzano, Achiropita Dalila Bosco, Elisa Laudonio, Umberto Novellis, Alfredo Toscano, Francesco Greco; la sceneggiatura è a opera di Asia Toscano e Domiziana Napolitano; infine l’ufficio stampa è a cura di Noemi Tridico e con la collaborazione di Achiropita Dalila Bosco. Le prove proseguono tra sorrisi, armonia e tutto ciò che lega gli alunni. I ragazzi che fin da subito si sono immedesimati nei panni dei personaggi principali sono: Achiropita Bosco – nei panni di Lucia – e Francesco Provenzano – nei panni di Giuliano. Lucia succube di lui che rappresenta la forma di autorità assoluta da cui la famiglia dipende. Svevo nel teatro pone proprio questo: intreccio drammatico di tensioni, le nevrosi, le infedeltà che erano presenti all’interno del teatro e che dimostrano come il matrimonio, momento centrale nell’identità del borghese, possa sopravvivere soltanto con l’ipocrisia e con l’opportunismo. Ora ascoltiamo proprio i diretti interessati. La donna è molto succube dell’uomo, cosa ne pensi? Quale messaggio vuoi far arrivare con il tuo personaggio? “Nella società di oggi, come in quella passata, la donna è sempre stata succube dell’uomo. Molte volte per paura non si è mai ribellata e ha continuato a subire i maltrattamenti dell’ uomo. Io penso che non sia giusto questo atteggiamento di inferiorità che la donna è costretta ad assumere nei confronti dell’ uomo. La donna ha lottato tanto per i suoi diritti, perché rinunciare a tutto per un uomo?! Per questo con il mio personaggio voglio far capire alle donne di non considerarsi inferiori all’ uomo e soprattutto di ribellarsi. Voglio che le donne si rendano conto di come un uomo possa essere convincente e di come le possa ingannare di nuovo. Dunque il mio messaggio non può che essere: APRITE GLI OCCHI!” – risponde Achiropita . “Così mamma in un solo giorno hai riconosciuto tutte le virtù di Giuliano”. Quali sono a parere tuo le virtù che un uomo deve avere? «L’uomo virtuoso è un uomo vero, concreto. Il rispetto nei confronti della donna e in genere verso il prossimo dovrebbe essere un qualcosa di innato, ma non sempre è così. Giuliano, il mio personaggio, rappresenta proprio colui che ignora il vero senso dell’essere uomo» – risponde Francesco. E ora intervistiamo l’ultimo ragazzo che ha scelto di partecipare a questa fantastica avventura. Cosa ti ha spinto a partecipare? “Ciò che mi ha spinto a partecipare a questo progetto è il tema che, per me, è molto importante perché ci permette di riflettere sul ruolo della donna” – risponde Umberto. Tutto si svolge per il meglio, i ragazzi sono fantastici e hanno sempre voglia di esprimere le proprie emozioni aggiungendo un tocco di sé al copione, una vera e propria personificazione. Questo è solo l’inizio!!!

Noemi Tridico