Rendere più attrattiva la zona costiera senza tralasciare il recupero della memoria storica. Sono questi gli obiettivi principali del progetto del nuovo lungomare di Sant’Angelo di Rossano che, una volta ultimato, cambierà radicalmente il volto della zona ovest.

I lavori, la cui ultimazione è prevista entro giugno, comprendono la realizzazione di piazze, percorsi viari e installazione di elementi di arredo che faranno della zona tra via Egeo e via Britanni una vera e propria area-salotto. I particolari del progetto sono stati illustrati nel corso di un briefing informativo alla presenza del sindaco Giuseppe Antoniotti, del vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Guglielmo Caputo e dell’architetto Edoardo Nicoletti, a capo del pool di progettisti.
Dopo la demolizione di manufatti abusivi si punta ora alla riqualificazione al fine di implementare l’offerta turistica e incoraggiare eventuali iniziative ricettive da parte di privati. Senza dimenticare che la prossima costruzione del depuratore consortile, per il quale si è finalmente ottenuta la prima tranche di finanziamenti, consentirà di dismettere l’impianto di Sant’Angelo ponendo fine a tutti i disagi vissuti in questi anni.