Il Comune di Rossano incrementa la presenza di attività commerciali e ricreative sul lungomare con la realizzazione di nuovi box. Nei giorni scorsi l’esecutivo Antoniotti ha approvato gli atti di indirizzo destinati agli uffici comunali competenti per la redazione del progetto preliminare e l’emanazione di un bando per la realizzazione di strutture amovibili da destinare ad attività ricreative e commerciali.

Un’azione che si pone l’obiettivo di rilanciare il lungomare di Rossano,  che da va da contrada Momena a Torre Pinta, non solo dal punto di vista turistico ma anche commerciale, per come accade già con i box dati in fitto nei pressi dell’anfiteatro. Un’iniziativa che dovrebbe contribuire ad incrementare i flussi turistici, ad attrarre imprenditori e a rilanciare l’economia locale anche attraverso l’aumento di occasioni di lavoro, in ispecie per i giovani. Nelle linee programmatiche l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Antoniotti, si pone l’obiettivo di realizzare strutture attraverso il partenariato pubblico-privato tra cui completare il lungomare come infrastruttura strategica per il territorio. L’Ac ricorda che «il tratto di lungomare riqualificato tra viale S.Angelo e inizio Galderati, con l’utilizzo delle aree del parco in linea adiacente alla passeggiata, per attività ricreative, ha attratto, nelle stagioni estive passate, miglia di persone. Adesso, nell’ottica di produrre occasioni di sviluppo autopropulsivo si intende rilanciare  le zone Momema e Torrepinta creando poli attrattori turistici e commerciali, predisponendo l’installazione di strutture amovibili per attività commerciali specifiche (potenziamento servizi o che privilegiano l’aspetto aggregativo, ricreativo, ludico e culturale), con spese a totale carico degli assegnatari.
Pietro Gaccione
 
fonte: Il Garantista