Una delle opere più geniali della classe politica italiana degli ultimi anni è quella di essere riuscita a far passare qualsiasi cosa come opinabile, incerta, un “punto di vista”. In politica, ormai, le scienze esatte non esistono: l’economia, la chimica, la biologia, tutto è un’opinione. Gli inquinanti degli impianti di incenerimento esistono? Forse, ma in fondo anche una panda inquina.

Il depuratore nuovo non tratterà circa 7 milioni di metri cubi di acque? Certo, però è una figata! C’è una diffusione esagerata di tumori? Si, ma sarà colpa dei cornetti surgelati. Se tutto è una opinione, la classe politica si sente autorizzata a non dare mai delle risposte alla cittadinanza oppure, quando le da, sono poco serie.
LEGGI ARTICOLO COMPLETO