Studenti a confronto con l’On. Giudiceandrea ed i Sindaci Antoniotti e Bruno
 Una Calabria a doppia, tripla velocità, ma comunque sempre più lenta rispetto all’Italia e all’Europa. Il mondo dei trasporti vive una fase critica, alimentata dalla mancanza di un piano regionale che non viene aggiornato da quasi venti anni. Le strade, inadeguate rispetto alla richiesta dell’utenza, rimangono il principale strumento di raccordo per lo sviluppo economico e turistico.

 

Mentre il diritto alla mobilità continua ad essere una chimera per molti cittadini. Soprattutto per quelli che vivono lungo il versante ionico, attraversato dalla statale 106: arteria europea, ma solo nel nome. Partendo da questo fermo immagine sulla Calabria che si muove, gli studenti dell’Unical si confronteranno con il mondo delle Istituzioni e della società civile, nel corso di un dibattito dal titolo emblematico: Calabria senza S.S. 106, uguaglianza e futuro!
LEGGI ARTICOLO COMPLETO