Assistiamo attoniti, in questi ultimi mesi, a uno sgradevole spettacolo messo in scena da un gruppo di fanatici del terrorismo che, in nome di una guerra santa, miete vittime innocenti. È la prima volta che, pubblicamente, ci apprestiamo nel disquisire su una tematica al quanto spinosa e farraginosa e, pertanto, cerchiamo di trattarla con cura e parsimonia.

Orbene, superando ogni preambolo del caso, l’analisi che ci apprestiamo a effettuare concerne le incresciose stragi umane condotte da fanatici inneggiatori del più becero terrorismo internazionale teso, indistintamente, a colpire e affondare i pilastri delle moderne e democratiche civiltà occidentali.
Tale contingenza, certamente, effonde un totale stato di insicurezza nei confronti dei popoli d’Europa e d’Oriente raffigurandosi come una piaga sociale incolmabile.
La vita di una donna e di un uomo, agli occhi di queste persone, non ha valore alcuno poiché, con facilità e senza remore, uccidono commettendo veri e propri genocidi in nome di un Dio inclemente.
Ebbene, ci rendiamo conto che l’imperniarsi di certune cellule terroristiche trovano loro maggiore espansione attraverso gli sbarchi dei clandestini nelle coste dei nostri mari. Crediamo fermamente, a tal uopo, che fattivi controlli debbano essere effettuati al fine di evitare che vengano commessi sgradevoli atti di matrice terroristica in casa nostra.
Occorre, in questo totale marasma, porre un vigoroso freno agli sbarchi dei clandestini iniziando a forgiare politiche di tutela, aiuto e supporto nei confronti del popolo italiano lasciato oramai in balia delle onde da uno Stato sempre più sordo e assente.
L’Italia, sicuramente, è una Nazione civile e democratica dedita all’accoglienza epperò, più di ogni cosa, è necessario evitare che un razzismo al contrario possa rivoltarsi come un boomerang contro il popolo italiano.

 Forza Italia Giovani Rossano
    – Dott. Antonio Stasi –