ROSSANO – Grande preoccupazione della CISL di Rossano e del suo Seg. della Unione Sindacale Zonale Giuseppe Pennini, che dichiara: – in queste ultime settimane molti beneficiari (Nostri Iscritti) del progetto HOME CARE PREMIUM Ambito Territoriale di Rossano (comuni: Crosia, Caloveto, Paludi, Longobucco, Cropalati, Calopezzati) continuano ad affollare i nostri uffici, chiedendo a NOI forza sindacale di intervenire, con chi di competenza, lamentando di avere perso per aprile e maggio 2015 un aiuto importante per i propri figli diversamente abili e familiari di primo grado non autosufficienti.

Il progetto indetto dall’INPS già dal 2012 gestione Integrata (Ex INPDAP) proponeva già nei passati anni progetti di assistenza domiciliare rivolta a persone con disabilità non autosufficienti avendo lo scopo sia di sostenere interventi diretti assistenziali in denaro o natura, sia di supportare la comunità nell’affrontare, risolvere e gestire le difficoltà connesse allo status di non autosufficienza, proprio o dei propri familiari di primo grado.
LEGGI TUTTO ARTICOLO