Consegnati i premi a Gianfrancesco Spina e Renato Converso
Si è conclusa la cerimonia di consegna delle Dee Alate, la statuetta del Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra”, che si è svolta a Stra – Venezia, lunedi 1 Giugno all’interno del Centra Park, alla presenza del maestro Luigi Centra, noto esponente della Pop Art, conosciuto in tutto il mondo. Sue opere sono nelle sedi istituzionali di maggior prestigio nei 5 continenti. E’ stato  lui stesso ad aprire l’evento.  Il premio organizzato dal fotografo dei VIP  Gianfranco Brusegan, ha visto la partecipazione di numerosi artisti provenienti da ogni parte d’Italia. Direttore Artistico del Premio: Pasquale Sorabella.

Questa III edizione ha registrato la presenza di numerose personalità che sono intervenute per assistere a questa svolta epocale, che ha visto tra i premiati, personalità del mondo della musica, del cinema, della canzone, della televisione, del management artistico, del cabaret, della fotografia e della diplomazia internazionale. Erano presenti all’evento: Emanuele Cozzi dei Paps ‘N’ Skar, gruppo dance che ha portato al successo “Voglio tornare negli anni 90”, “Vieni con me”, “Ti ricordi quella volta” e tanti altri successi; la Dott.essa Stefania Fochesato, Presidente della Fondazione “La città della speranza” di Padova – Ospedale pediatrico per la ricerca e la cura dei tumori infantili; i Produttori cinematografici Thomas Toffoli e Alex Francesco Newsome; lo scultore Sergio Lombardi, autore della Dea Alata definita l’Oscar dei Premi Italiani; oltre ad ospiti della moda, del Festival Show e della World Bilateral Agency per Expo Milano 2015, Astana 2017 e Dubai 2020. Insomma un Gran Gala dello spettacolo e della cultura. Tutto ha avuto inizio con un pranzo offerto agli ospiti, all’ombra del Centra Park, per poi proseguire con musica e premiazioni.
L’Albo d’Oro del premio Centra, ha visto tra i premiati di quest’anno nomi che fanno onore all’Italia:
Umberto Scipione, 4 volte candidato ai Premi David di Donatello e sempre nella triade dei finalisti  vincitori, per aver composto e diretto le musiche originali di “Benvenuti al Sud”, “Benvenuti al Nord”, “Il principe abusivo”, “Sotto una buona stella”, “Un boss in salotto” e l’ultimo di Siani “Si accettano Miracoli”. Umberto Scipione ha per anni diretto il Concerto dell’Epifania per Rai 1, sue le musiche dei documentari di Geo&Geo, produttore e direttore d’orchestra per Manuela Villa, Irene Fargo, Anna Tatangelo;
Giuseppe Ferlito, regista, sceneggiatore, insegna alla scuola di cinema Immagina di Firenze. Tra le sue opere “Femmina” con Monica Guerritore,  “Nè terra nè cielo”, “L’affarista”…; In concorso quest’anno, al Premio David di Donatello con il cortometraggio “Palline di pane”; ha da poco ultimato le riprese del  film “Infernet” con Giancarlo Giannini, Remo Girone, Katia Ricciarelli, Roberto Farnesi, Gianfrancesco Spina.
Domenico Altobelli,  tenore nel coro del prestigioso tempio della musica “Teatro La Fenice” di Venezia. Ha partecipato a numerosi concerti trasemssi dalle più importanti reti televisive. Inimagginabile la sua presenza scenica. Domenico Altobelli spesso presta la sua voce insieme ad altri colleghi, per rallegrare molti pomeriggi di ospiti dei Centri Anziani o di strutture per bambini.
Claudio Alberto Francesconi, cresce a pane e musica. Inizia come DJ nelle prime radio libere degli anni 70 e passando attraverso il teatro, la televisione, il cinema, la carta stampata, lo ritroviamo oggi su RAI 2 con Simona Ventura prima e con Nicola Savino poi a “Quelli che il calcio…”; è CEO di Istrione TV; conduttore di SanRemo DOC… Un vero Istrione dello spettacolo.
Sebastiano Sandro Ravagnani, autore tv, è l’editore del Gruppo televisivo WBE Channel, emittente che trasmette dalla Florida -USA. Autore televisivo, ha nel suo palmares la firma di programmi del calibro di “Serata d’onore” con Pippo Baudo, “Ci vediamo in TV” con paolo Limiti. Suo il format “Reality Circus” – Mediaset. Nel corso della sua carriera televisiva ha vinto anche un Telegatto. Produttore discografico, giornalista, ha curato per anni l’ufficio stampa di Moira Orfei e Nando Orfei.
Angelo Bianchi, regista di documentari e cortometraggi; fotografo professionista, ha al suo attivo numerosi riconoscimenti. Tra i suoi scatti le più alte cariche del clero e del mondo dello show business; autore del documentario che racconta una parte della vita dell’artista Luigi Centra.
Paolo Favaro, cabarettista, lo abbiamo visto a Zelig con il suo esilarante personaggio che ha appassionato e divertito milioni di telespettatori; impegnato nel sociale è tra i cabarettisti più quotati in Italia.
Franco Boldrini,  il re dei Califfi. Una voce che incanta e ammalia. Ha partecipato a numerosi musical e spettacoli televisivi.
Il Sciuscio Gaetano, la più antica tradizione della città di Gaeta (LT). Una banda di giovani e meno giovani, che ogni anno il 31 dicembre e fino all’alba del nuovo anno, porta in giro per la città, nelle case e nelle attività commerciali, una serenata augurale suonata con strumenti interamente costruiti a mano. I testi in dialetto partenope-gaetano, sono ispirati alla quotidianità e alla buona sorte.
Il cantante Giuliano dei Notturni, Chi non ricorda “Il ballo di Simone”? Una icona della musica leggera degli anni 70, che ci ha fatto ballare e fare la ola per tutta la serata.
Il regista Renzo Di Francesco, dalla musica al teatro, dalla scrittura al musical, ha realizzato svariate opere ricevendo riconoscimenti e premi in ogni dove.
Il manager Pasquale Sorabella, ha al suo attivo numerose produzioni discografiche e promozioni internazionali: nel 2013 riscopre e porta alla ribalta il gruppo dei Delirium Project (che nel 72 parteciparono a San Remo con Jesahel); ha lavorato a Carramba che Sorpresa con Raffaella Carrà per RAI 1, curando e organizzando i ricongiungimenti dalla Germania e il Sud America; nella carovana del Girofestival della canzone di Carlo Siena (RAI 3); conduttore dei programmi dall’Europa per la WBE Channel; nel 2008 fonda l’Associazione CinemARTEatro Arti dello Spettacolo, ricoprendone la carica di Presidente; Ambasciatore Onorario dell’Accademia Mondiale delle Scienze Umane (World Academy of Human Sciences) di Santa Maria do Sur- Brasile e Miami, per la comunicazione e i media.
Una menzione d’onore è stata assegnata a:
Gianfrancesco Spina, conosciuto anche come “Il piccolo Lord”, è l’enfant prodige del cinema italiano. Protagonista del cortometraggio “Palline di pane” per la regia di Giuseppe Ferlito, è in concorso al Premio David di Donatello 2015; protagonista nel film “La zattera” con Renato Converso; ha da poco terminato di girare il film “Infernet” di Giuseppe Ferlito, che vede la partecipazione di Roberto Farnesi, Remo Girone, Katia Ricciarelli, Ricky Tognazzi. La menzione d’onore al Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra” gli apre scenari e prospettive di notevole caratura.
Renato Converso, è il padre della comicità. Tutti i cabarettisti che vediamo a Zelig e Colorado hanno avuto l’onore di averlo come maestro muovendo i loro primi passi a “La corte dei miracoli Cabaret” il noto teatro cabaret di porta Genova sui Navigli (il più antico di Milano). Nei suoi spettacoli collaborano il Mago Forest, Baz, Franco Neri, Flavio Oreglio, Raul Cremona e tutta la squadra dei più noti comici televisivi.
Peter Zagar, Fotografo professionista; ha viaggiato raggiungendo i 4 angoli del mondo realizzando documentari fotografici per National Geographic. Collaboratore del Washington Post, del Dayli Telegraph, del Times e delle più quotate testate giornalistiche.
Sua Eccellenza l’Ambasciatore Onorario di Santo Domingo per l’Europa e l’America Latina il Dr. Andrea Tasciotti, Presidente Europeo di INI Mission (Jesus International Mission – India); membro del Consiglio Europeo; diplomatico della World Academy of Human Science-Brasile; Laurea Honoris Causa della Human Science University di Miami.
L’emittente americana WBE Channel, che trasmette da Sarasota in Florida, ha ripreso l’intera cerimonia di premiazione. Nel corso dell’evento si è avuto un collegamento in diretta con gli USA da dove era collegato l’editore Sebastiano Sandro Ravagnani. Erano presenti anche le telecamere di Istrione TV.
Madrina d’eccezione la modella Sheila Brusegan alla quale si è ispirato lo scultore Sergio Lombardi per la creazione della Dea Alata, la statuetta che è stata consegnata agli artisti premiati. Con Sheila si sono alternate alla premiazione l’Ambasciatrice della bellezza per gli Italiani all’estero Francesca Morreale e la splendida figlia del Maestro Centra, Priscilla.
Il Premio ha ricevuto i patrocini morali di prestigiosissime istituzioni internazionali:
ADMIR (American Diplomatic Mission for International Relations di Miami), WAOHS (World Academy of Human Sciences di Santa Maria do Sur – Brasile), World Jesus Mission International (India), World Business Entertainment (gruppo editoriale di Sarasota in Florida), la tv americana WBE Channel, e, l’Associazione CinemARTEatro Arti dello Spettacolo di Milano.
Gia fervono i preparativi per la prossima edizione che si preannuncia con nomi di prima grandezza del panorama mondiale dello spettacolo: è non è solo un modo di dire. La direzione artistica ha gia ricevuto candidature dalla Spagna e da New York per la prossima edizione. Una commissione interna della Accademia Internazionale Artisti Nord Sud (AIANS) che gestisce tutte le fasi del Premio, esaminerà le varie proposte e ne farà di proprie per la nuova edizione 2016.
Il Premio Internazionale Grandi Artisti “Luigi Centra” è stato fortemente voluto dal fotografo dei VIP Gianfranco Brusegan, che lo organizza da quando nel 2013 intitolò il suo parco a Luigi Centra: appunto il Centra Park. Direttore Artistico del Premio, Pasquale Sorabella che già sta preparando la nuova edizione. Hanno attivamente collaborato la Sig.ra Margaretha, la splendida consorte di Gianfranco Brusegan e Cecilia Minotti, manager del pittore Luigi Centra.
A breve comunicheremo il sito internet del Premio. Per delucidazioni e info è possibile inviare una mail a:   premiocentrainternazionale@gmail.com.

Comunicato a cura dell’Ufficio Stampa CinemARTEatro Arti dello Spettacolo.