Due studenti del corso di laurea in Servizio sociale e sociologia dell’Università della Calabria, Gennaro Barnoffi e Francesco Carannante, attualmente in stato di detenzione presso la casa di reclusione di Rossano , a conclusione del proprio percorso di studi, , hanno sostenuto ieri, l’esame finale per il conseguimento della Laurea in Sociologia presso il dipartimento di Scienze politiche e sociali.

Lo rende noto l’ateneo con un comunicato. «Gennaro Barnoffi – si legge – ha sostenuto l’esame finale presentando un elaborato su “Una squadra una città: breve storia della Società sportiva calcio Napoli”. Francesco Carannante ha sostenuto l’esame finale presentando un elaborato su “Reclusi insieme. La condizione dei familiari dei detenuti: tra etichettamento e inclusione». «Si è trattato di un’esperienza di grande valore formativo, sociale e umano – continua il comunicato – che si è potuta realizzare grazie all’impegno esemplare dei due laureandi e di coloro che, nelle carceri e fuori di esse, si sono impegnati per costruire dignità sociale e culturale attraverso lo studio e la conoscenza: il direttore della casa di reclusione di Rossano, educatrici e operatori della sicurezza, volontarie, il cappellano, docenti del corso di studio e personale tecnico-amministrativo del dipartimento. La cerimonia di laurea – è scritto ancora – sarà accompagnata da una riflessione comune e pubblica sull’avvenimento alla presenza anche di autorità del sistema accademico, carcerario, giudiziario ed ecclesiale per condividere il senso profondo di questo cammino educativo».

Giacinto De Pasquale