Questa mattina mi è capitato tra le mani il pieghevole del programma dell’estate rossanese pubblicato dall’amministrazione comunale. Leggendolo mi ha sorpreso il grossolano errore, ripetuto piu volte, di definire ANFITEATRO quello che anfiteatro non è. Anzi ANFITEATRI, visto che fa riferimento a quello del lungomare ed a quello che verrà inaugurato nel centro storico. 

Per semplicità trascrivo qui la  definizione e distinzione tra teatro ed anfiteatro, facilmente reperibile su internet: Semplicemente la parola “anfi” in greco significa doppio,da una parte e dall’altra. Così anfora = un manico da una parte e dall’altra; anfibio significa con due vite, anfibolo che ha due significati.
Perciò un teatro ha una forma semicircolare come una “D”
Se metti due teatri combacianti “CD” ottieni un anfiteatri a pianta circolare o ellittica.
Nell’antica Roma avevano costruito addirittura due teatri in legno su rulli e accostandoli formavano un anfiteatro.
Quindi Anfi + Teatro
Il Colosseo e l’arena di Pola sono anfiteatri
Quello di Taormina e di Siracusa sono teatri greci
In genere i teatri greci venivano ricavali da una conca naturale mentre quelli romani e gli anfiteatri venivano costruiti.
Alcuni non sono d’accordo sul significato di “anfi” come doppio teatro, ma tutti convengono che un anfiteatro è un luogo dove le persone sono collocate tutte intorno alla scena.
Mi sembra che nessuno delle due strutture di Rossano hanno la forma ellittica e sono costituita da due teatri contrapposti mentre sono e vanno chiamati con il loro giusto nome: teatri. (che non li sminuisce minimamente).

Paperino