ROSSANO – Tutto pronto per l’inaugurazione della Macchina armonica che, posizionata all’ingresso della città di Rossano, sarà svelata venerdì prossimo 24 luglio. Arte identitaria sulla strada statale 106 jonica. Un’opera che avrà una valenza e un significato storico  per la Città bizantina, nata su impulso di un’azienda privata spinta dall’amore verso il territorio, che esalta la valorizzazione del marcatore identitario e rilancia la promozione del turismo religioso.

L’opera è ispirata al Codex Purpureus Rossanensis, del quale valorizza la riconoscibilità iconografica con una chiave di lettura moderna e personale dell’artista Pino Savoia. La scultura, posizionata nella rotonda di contrada Frasso-Amarelli, lungo la ss 106 jonica, è stata sponsorizzata da Ecoross srl, così come previsto nelle proposte migliorative contenute nel progetto “Più differenziata. Uniti nel separare” nell’ambito del servizio di Igiene urbana che l’azienda si è aggiudicata a Rossano nel maggio 2014. Tra i servizi complementari, unitamente ad altre iniziative già espletate, quali la riqualificazione dell’area sosta Belvedere, lungo la ex ss 177, e la riqualificazione di piazza Guglielmo Marconi, allo scalo, l’azienda ha voluto inserire anche la sponsorizzazione di un’opera d’arte da installare in un luogo pubblico. La volontà di Ecoross non nasce a caso, considerato il forte impegno sociale che la caratterizza da sempre e la mission tesa a coniugare l’interesse generale al fare impresa.
 
Segue una logica ben precisa la scelta dell’Amministrazione comunale di installare la scultura nella rotonda sulla ss 106 jonica. Un punto strategico, ben visibile da chiunque transiti lungo l’arteria, che diventerà un vero e proprio “biglietto da visita” della Città.
 
IL SERVIZIO VIDEO DI I&C AL SEGUENTE LINK:
 
https://www.youtube.com/watch?v=7czrvlQ0rMk&feature=youtu.be