Cominciano giovanissimi sotto l’occulta regìa della locale “Narcotici Spa”
Lo “spinello”, o come si usa meglio dire, la “canna”. In riva allo Jonio all’età di tredici-quattordici anni sono moltissimi gli adolescenti che ne fanno un uso pressoché quotidiano. Sono studenti, e l’ora dello “sballo” non è facoltativa come quella di religione.

 

LEGGI ARTICOLO COMPLETO