La notizia è di ieri pomeriggio, e giunge dal comitato regionale della categoria dilettanti. L’Audace Rossanese non si è iscritta al campionato di prima categoria, rinunciando di fatto alla partecipazione. Ora la lega lascia ancora aperta una strada, o categoria inferiore o partecipazione al campionato giovanile o scolastico, ma lo smacco resta.

Dopo mesi di incontri, riunioni e prese di posizione pubbliche, non è arrivata, purtroppo, in casa rossoblù, la tanto attesa fumata bianca. La difficile situazione finanziaria, ereditata da precedenti gestioni ha scoraggiato nuovi investitori ed è risultato più complicato del previsto il piano di ripartenza messo su carta dalla gestione commissariale guidata da Rago. Niente da fare, l’Audace Rossanese resta ai box, forse in attesa di tempi migliori. Una ferita per tutti gli amanti del calcio calabrese vedere vuoto lo Stefano Rizzo, struttura che in questi anni ha visto in campo  in maglia rossoblù giocatori di grande caratura e squadre attualmente stabilmente nei professionisti.