Esprimo sincera e completa solidarietà a tutti i cittadini che, per via del nubifragio di Rossano e Corigliano, hanno perso tutto. Tale evento straordinario, purtroppo, si è abbattuto sul territorio durante il massimo afflusso turistico. Adesso, la politica, soprattutto quella nazionale, è chiamata ad offrire risposte utili ai calabresi travolti dalla calamità. Servono, quindi, azioni immediate e concrete per i circa 800 sfollati da assistere.

Mtl- Noi con Salvini si augura davvero che la tutela della serenità dei fratelli calabresi possa essere messa prima dell”’obbligata” accoglienza in hotel a 5 stelle per immigrati clandestini. La solidarietà è naturalmente importante, ma è anche vero che le popolazioni dell’Alto Ionio colpite non hanno bisogno di quegli atti di sciacallaggio politico delle ultime ore effettuati da sigle e partiti alla costante ricerca di visibilità. Tutti cercano la “prima fila”: persino, il presidente Oliverio mostra un po’ di fango sui pantaloni, rendendosi partecipe dell’inutile teatrino. A lui diciamo che Rossano e Corigliano, come i cittadini di Caminia nel catanzarese, colpita nello stesso modo la scorsa settimana, hanno bisogno di risorse economiche. Quindi, la Regione deve attivarsi immediatamente per promuovere e coordinare una raccolta fondi fra tutti i comuni calabresi attraverso un conto correte dedicato. Trascorsa la delicata fase emergenziale, è necessario analizzare le condizioni idrogeologiche della regione con il target di scongiurare un nuovo e devastante evento. Esprimo completa vicinanza anche a nome dell’On. Matteo Salvini alle comunità colpite, ai nostri militanti di Rossano e Corigliano, che partecipano con impegno veramente esemplare alle operazioni post alluvione.         
Domenico Furgiuele (Coordinatore Regionale Noi Con Salvini)