Terminati a Rossano i festeggiamenti in onore di San Nilo Abate (Santo Patrono della città bizantina). Una settimana intensa di eventi con il Trofeo nazionale: “Pizza Eccellenze d’Italia” presso l’Hotel Roscianum nei giorni di lunedì 21 e martedì 22 settembre che ha richiamato nella città del Codex oltre 100 piazzaioli provenienti da tutta Italia. Mercoledì 23 settembre con la prima serata dedicata a “Sfangando” in cui, nell’anfiteatro “Maria De Rosis” nel centro storico, si è dato vita allo spettacolo dal titolo: “Canto, ballo e recito per la mia terra.”

Un appuntamento voluto fortemente dalla locale sezione della Croce Rossa Italiana e dal Rotaract, grazie al patrocinio dell’Amministrazione comunale di Rossano e dall’assessorato al turismo. In palcoscenico si sono esibiti i giovani ballerini della “Fantasy Dance,” il corpo di ballo diretto da Vittoria Converso, il cantante rossanese Marcello ed i bravi attori della compagnia teatrale amatoriale “Otto & Nove” che, per l’occasione, hanno portato in scena la commedia brillante dal titolo: “L’Onorevole Pietro La Monta” per la regia di Gianpiero Garofalo. Una serata che, oltre ad aver entusiasmato e divertito il numeroso pubblico seduto sulle gradinate, è servita a raccogliere fondi per ripristinare le aree colpite dall’alluvione lo scorso 12 agosto. Venerdì 25 settembre, invece, spazio alla musica popolare calabrese con l’esibizione, nella centralissima Piazza Steri, del gruppo musicale de “I Riturnella” che, in modo particolare, ha entusiasmato quanti hanno assistito al concerto live. Sabato 26 settembre, dopo la celebrazione in mattinata della Santa Messa nella parrocchia di San Nilo presieduta da S.E. Mons. Giuseppe Satriano, appuntamento in serata allo Scalo cittadino, precisamente in Piazza Bernardino Le Fosse, con la Festa Giovani. All’evento, organizzato dalla pastorale giovanile della diocesi di Rossano-Cariati, hanno preso parte due testimonial d’eccezione quali: l’attore rossanese Moisè Curia e la ballerina Simona Atzori. Domenica 27 settembre, dopo la celebrazione eucaristica presieduta da don Pino Madeo, il simulacro di San Nilo Abate è stato portato in processione per le vie del centro storico con al seguito numerosi fedeli e diverse autorità civili, militari e religiose. A causa del maltempo, poi, è saltata la serata finale, a conclusione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono, con il secondo appuntamento dedicato all’iniziativa “Sfangando” in cui, sul palcoscenico dell’anfiteatro “Maria De Rosis” nel cuore del centro storico, dovevano esibirsi alcuni artisti quali: Mimmo Cavallaro, Deda World Quartet, Tarant Project, Cataldo Perri e lo Squintetto. Appuntamento, infine, al prossimo anno, dopo una settimana intensa di eventi, con i festeggiamenti in onore di San Nilo Abate (Santo Patrono della città di Rossano e compatrono della Calabria insieme a San Francesco di Paola).
 ANTONIO LE FOSSE