Il Sindaco: Grave oltraggio alle Istituzioni. Vicino all’amico e collega di Corigliano
ROSSANO  – Condanniamo fermamente i gravi atti offensivi e ingiuriosi ai danni del Sindaco della vicina Città di Corigliano calabro, Giuseppe Geraci. Un gesto vile e ingiustificabile. Oltraggioso e lesivo nei confronti dell’uomo e dell’Istituzione che egli rappresenta.

Auspichiamo che grazie al prezioso lavoro delle Forze dell’Ordine a cui va il nostro ringraziamento per il servizio reso, venga fatta presto piena luce su questi gesti che minano la serenità della comunità, ma che, certamente non indeboliscono l’azione amministrativa, mirata alla tutela dell’ordine e della legalità.

Il Sindaco Giuseppe Antoniotti, a nome dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità rossanese, esprime la piena ed incondizionata solidarietà al collega coriglianese.

Chi si rende artefice di atti criminali e intimidatori – ribadisce Antoniotti –non può trovare dimora in una società civile. Per fortuna si tratta dell’inciviltà e della viltà di soggetti isolati, che andando a colpire il Primo cittadino, offendendo la sua persona, mortificano l’Istituzione e dunque un’intera cittadina e la sua comunità. Un episodio ignobile, ma che non dovrà far demordere l’Amministrazione comunale nel proseguire il cammino intrapreso e gli obiettivi prefissi. Pertanto invito, l’amico Geraci, a ritrovare la forza e la determinazione per continuare a lavorare per lo sviluppo e la crescita della sua comunità e dell’Area urbana.