Rischiava l’ arresto invece rimane libero con l’applicazione del solo divieto di avvicinarsi alle persone offese. E’ quanto a disposto il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari per il quarantacinquenne rossanese M.C. , assistito e difeso dall’avvocato coriglianese Giuseppe Vena, deferito presso la locale Procura della Repubblica, a seguito delle numerose denunce a suo carico, che lo vedono ad essere indagato dei pesanti delitti di maltrattamenti in famiglia, stalking  e lesioni personali aggravate in concorso ad altri soggetti.
LEGGI TUTTO