Si è insediato nella tarda mattinata odierna (Martedì 24 Novembre) il Commissario prefettizio che traghetterà il Comune verso le prossime elezioni Amministrative di Primavera. Che, presumibilmente, dovrebbero tenersì Domenica 12 Giugno 2016. È il Viceprefetto Aldo Lombardo, romano, del 1952, figura di altissimo profilo già dirigente dell’Ufficio di Gabinetto e Capo dell’Ufficio di staff del Cerimoniale del Ministro degli Interni.

Giunge nella Città del Codex dopo l’esperienza, durata 15 mesi, di Commissario straordinario del Comune di Manduria e a fine mandato come coordinatore della Commissione prefettizia presso il Comune di Taurianova.

Il nuovo Commissario, nominato dal Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, è stato accolto nel Palazzo di Città dal Segretario dell’Ente Nicola Middonno. Appena arrivato Lombardo ha effettuato una visita nella sala operativa del Comando dei Vigili urbani e negli uffici, soffermandosi a lungo con il personale dipendente della sede centrale.

 

Tra i primi atti che sarà chiamato a ratificare il Viceprefetto c’è l’Assestamento di Bilancio che potrebbe essere approvato già il prossimo Venerdì 27 Novembre.

Ho intenzione – dichiara Lombardo – di conoscere a pieno la realtà della Città di Rossano e del suo territorio per capirne problemi e virtù. Ecco perché a breve, metterò in programma una serie di incontri per confrontarmi con il Sindaco uscente, le realtà politiche, il mondo dell’associazionismo, le autorità civili e religiose che vivono quotidianamente la realtà cittadina. E, ovviamente, con gli uffici. Senza dubbio – prosegue il Commissario prefettizio – non intendo fermarmi all’amministrazione ordinaria di un Comune, capofila nel territorio della Sibaritide e che ha in itinere numerose vertenze, a partire dalla gestione del post alluvione per finire alla programmazione turistico-culturale della Città del Codex.

Al Commissario prefettizio, insediatosi a seguito della decadenza dell’Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Antoniotti, sono conferiti, oltre ai poteri spettanti al Consiglio, anche quelli attinenti al Primo cittadino e alla Giunta.

Nei prossimi giorni, intanto, seguirà la conferenza stampa di presentazione.