Smurra (FNA) rilancia proposta avv.Pirillo
 Non solo giustizia, serve uno scatto d’orgoglio da parte dei cittadini, e prima ancora da parte di chi intende proporsi per rappresentarli. Dire basta ai tanti, troppi, tagli su servizi e prestazioni che questo territorio continua a subire. Sanità e mobilità sono diritti negati che richiedono in egual misura di essere reclamati a voce alta. Mario SMURRA, vice segretario nazionale della FNA (Federazione Nazionale Agricoltura), sposa e rilancia la proposta dell’avv. Luigi PIRILLO: nessuna lista e nessun candidato per le prossime elezioni amministrative 2016.

 
Dalla soppressione del Tribunale di Rossano (bene ha fatto il Sen.Enrico BUEMI a chiedere una commissione d’inchiesta al fine di accertare i motivi della chiusura) alla chiusura degli ospedali di Cariati e Trebisacce che di conseguenza hanno determinato il sovraffollamento dei presidi dell’Area Urbana, depotenziando, di fatto, le strutture sulle quali adesso si riversa l’intera area dell’alto e del basso jonio cosentino; dalla carenza di collegamenti ferroviari alle condizioni precarie di una strada, la Statale 106, che continua a mietere vittime. I motivi per ribellarsi – dichiara SMURRA – sono più di uno. I tempi sono più che maturi perché i cittadini, le vere vittime di questo stato di cose, intraprendano azioni di protesta concrete.
 
È per questo motivo che nel rilanciare la proposta avanzata dall’avv. PIRILLO ci permettiamo di estendere l’invito a chi si candiderà a Sindaco e al rinnovo del consiglio comunale della Città di Rossano a non presentarsi, né a capo né all’interno di nessuna lista. L’obiettivo – conclude il vice segretario nazionale della FNA – è quello di far sentire forte la propria voce.      
 
Le elezioni comunali della prossima Primavera rappresentano un’occasione da non perdere per far valere le ragioni di una popolazione danneggiata da ogni punto di vista, nella propria dignità.