Predissesto e collasso finanziario del Comune, Caracciolo chiede documenti al Commissario prefettizio Aldo Lombardo: rendere note le condizioni economiche dell’Ente. La campagna elettorale in corso esige che si faccia chiarezza per evitare di cadere populismo e demagogia.

Per poter svolgere una campana elettorale improntata sulla chiarezza senza populismo e demagogia – dichiara il candidato a Sindaco di ROossano Futura, Tonino Caracciolo– è importante un confronto immediato. Per evitare approssimazioni, per rendere consapevoli gli elettori e per non permettere di falsare il messaggio elettorale, è necessario compiere una analisi dettagliata dei dati contabili ufficiali con i quali, ove riscontreremo anomalie investiremo la Corte dei Conti perché la legge prevede pesanti sanzioni a carico di amministratori e responsabili degli uffici.

Ho pertanto richiesto al Commissario di conoscere i seguenti elementi: eventuali rilievi da parte della Corte dei Conti sulla Rendicontazione 2014 e sul sistema di Bilancio 2015; copie del Documento Unico di Programmazione (DUP), atti di rendicontazione relativi al controllo sugli equilibri finanziari e al bilancio dell’esercizio 2015; copia del referto ultimo prodotto dalla struttura preposta al controllo di gestione; copia della relazione annuale sul sistema dei controlli interni – Esercizio 2015 (Art. 148 del TUEL); eventuali rilievi e/o osservazioni sulla tenuta degli equilibri di bilancio esercitati dal Collegio dei Revisori dei Conti. Chiederò anche se è stata avviata la revisione ordinaria dei residui attivi e passivi.

Si tratta – conclude – di un’operazione verità che #RossanoFutura ritiene urgente ed indifferibile.