Riappropriarsi del patrimonio montano e boschivo. Rendere fruibili risorse naturali di cui è ricco il nostro territorio. Attrezzare le aree verdi già predisposte per diventare piste ciclabili, percorsi a cavallo e da trekking. Sfruttare le acque e le masse vegetali per produrre energia pulita.

È con questi obiettivi che Rossano Futura promuove una nuova escursione ai castagni giganti in località Cozzo del Pesco, la prossima DOMENICA 6 MARZO. Il raduno è previsto al parcheggio del Traforo, nel centro storico, alle ORE 9.

La montagna ci offre – dichiara il candidato a Sindaco Tonino Caracciolo – 2600 ettari di foreste, pascoli, paesaggi, acque e cascate meravigliose, biomasse e frutti del sottobosco, geositi e specie vegetali rare che sono alla mercé della mafia dei boschi. Si tratta di un enorme patrimonio pubblico che non viene adeguatamente sfruttato. Si perdono occasioni di reddito e di lavoro produttivo dove sperimentare i buoni lavoro all’insegna del non assistenzialismo e clientelismo. Occorre – conclude Caracciolo – regolare gli usi civici, fare difesa attiva del suolo tutelare la piccola pastorizia produttiva e le sue microproduzioni tipiche.