Il Gruppo d’Azione per la Verità sul Tribunale di Rossano comunica che a giorni sarà indetta una conferenza stampa al fine di illustrare il cronoprogramma della manifestazione. In queste ore si è nel pieno della fase organizzativa. Chiunque, a vario titolo, può impegnarsi a sostenere l’azione di lotta fornendo indicazioni all’indirizzo di posta elettronica della pagina Facebook di I&C.

Nel frattempo si ringrazia: la Federazione nazionale agricoltori, la società Ecoross, l’Ordine dei dottori Commercialisti di Rossano, e i privati che hanno aderito con un contributo concreto all’iniziativa. Si ricordano le ragioni: a distanza di ben quattro anni nessun Organo dello Stato ha mai dato spiegazioni formali circa la chiusura del tribunale; i metodi della soppressione richiedono un atto di trasparenza da parte delle autorità giudiziaria che finora non risulta esservi stato soprattutto dopo le dichiarazioni del Senatore Buemi che parla di “carte false”; il ministro della giustizia Orlando né risponde alle interrogazioni presentate dal Senatore Buemi né convoca una commissione d’inchiesta per accertare cosa sia avvenuto nell’ambito di una sola notte quando si decise, con fare maldestro, la morte di 150 anni di storia giudiziaria. E’ evidente che si pone una questione etica e morale. Appare strano che nessun Sindaco della Sibaritide, a quattro anni dalla chiusura, non senta il dovere di chiedere spiegazioni allo Stato in ordine alla circostanza secondo la quale nessun magistrato al momento abbia inteso convocare il Sen. Buemi circa le ipotesi di reato prospettate.