Sabato 19 Marzo, ore 19.15, Sala Concerti del Centro Studi Musicali G. Verdi a Rossano
“La musica è un diritto, ma soltanto per colui che la merita!”. Con questa citazione di Arturo Benedetti Michelangeli, grande pianista del secolo scorso, annunciamo il tredicesimo appuntamento della XI^ kermesse de “La Città della Musica”. Ad esibirsi, il famoso pianista cosentino Alessandro MARANO, con un concerto per pianoforte ed orchestra, sulle note L. Van Beethoven, op. 73 in mi bemolle maggiore “L’Imperatore”. Ad accompagnarlo, al secondo pianoforte, il M° Lodi Luka.

Ad ascoltarli, nella sala concerti del Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Rossano, ci sarà il calorosissimo e qualificato pubblico della prestigiosa stagione concertistica, di altissima qualità ed apprezzatissima in tutto il territorio, diretta ed ideata dal M° Giuseppe CAMPANA.
La rassegna musicale è organizzata dal Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Rossano in collaborazione con la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, con la partnership del periodico “LA VOCE”, la Mondadori bookstore di Rossano, la prestigiosa azienda Gallo di Corigliano.
Per gli amanti della buona musica, che sono invitati a partecipare, appuntamento previsto per sabato 19 Marzo, alle ore 19,15, presso la sala concerti del Centro Studi Musicali G. Verdi di Rossano.
La partecipazione al concerto è gratuita.
Alessandro Marano, trentenne pianista cosentino, si diploma in pianoforte nel 2003 con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza e, nel 2007, consegue il Diploma Accademico di Secondo Livello in pianoforte ad indirizzo solistico con il massimo dei voti e la lode, allievo per più di un decennio del M° Giuseppe Maiorca. Ha frequentato per otto anni presso la Foundation “Paul Hindemith” di Blonay in Svizzera i Corsi Internazionali di alto perfezionamento pianistico, seguendo le lezioni di illustri maestri e concertisti di fama internazionale fra i quali Edith Fischer (stimata allieva di Claudio Arrau) e Paul Badura-Skoda. Parallelamente ha continuato a studiare con Edith Fischer presso il Centro de Estudios Musicales “A Tempo” di Barcellona e, inoltre, ha seguito i corsi dei Maestri Aldo Ciccolini e Bruno Canino. Ha ottenuto premi, menzioni speciali, borse di studio e riconoscimenti in più di cinquanta concorsi pianistici nazionali ed internazionali con i quali svolge una intensa attività concertistica, suonando in tutt’Italia e all’estero (Svizzera, Spagna, Ungheria, Romania, Austria, Francia, Repubblica Ceca, Russia, Grecia, Gran Bretagna), riscuotendo ovunque calorosi apprezzamenti da parte del pubblico e della critica. Nel Novembre scorso la sua ultima affermazione come finalista al prestigioso Liszt London Piano Prize, premiato dal Presidente di giuria Maestro Leslie Howard, pianista fra i massimi esponenti mondiali del compositore Franz Liszt. In occasione dell’anniversario dei 200 anni dalla nascita di Liszt, celebratosi nel 2011, ha eseguito la Fantasia su temi popolari ungheresi per pianoforte e orchestra, accompagnato dalla Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau in Romania, presso la sala Ateneu, sotto la direzione del Maestro Petronius Negrescu. Solista dalla solida tecnica, apprezzato per la serietà e la profondità delle sue interpretazioni, si dedica alla ricerca, allo studio e all’esecuzione delle composizioni di Franz Liszt (il Maestro esegue l’integrale dei 12 Studi Trascendentali), con particolare riguardo a quelle meno frequentate. E’ spesso invitato a far parte di giurie di concorsi pianistici nazionali ed internazionali; nel Marzo 2011 è stato giurato al prestigioso “Russian Heritage Piano Competition in memory of pianist Elena Vladimirovna Shishko”che si è tenuto presso Scuola Speciale di Musica del Conservatorio di Stato di San Pietroburgo in Russia. E’ docente di pianoforte nelle Scuole Secondarie di Primo grado, assistente alla docenza di pianoforte presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, Presidente dell’Associazione Culturale e Musicale Amici del Pianoforte “Franz Liszt” e Direttore Artistico del Festival Pianistico Internazionale di Castrolibero che quest’anno giunge alla sua Quinta Edizione.