Inizia nel migliore dei modi il cammino nelle Final Eight dell’Odissea 2000 che batte l’Angelana per 3 a 2 e si qualifica per le semifinali. La squadra di Sapinho domani, alle ore 17,00, affronterà il Vicenza che ha superato il Bergamo. La sfida con la squadra umbra è stata molto dura e il risultato è stato in bilico fino all’ultimo secondo di gioco.

L’Odissea 2000 ha fatto suo l’incontro giocando una grande partita, tecnicamente, tatticamente e caratterialmente. Infatti, ai calcettisti gialloblù va ascritto anche il merito di non perdere la bussola quando è stata per due volte raggiunta e avere la forza di riportare il punteggio a suo favore.
Un plauso va fatto anche all’Angelana che ha dimostrato anche oggi tutto il suo valore, giocando un’ottima gara, rimettendosi in carreggiata per due volte e cercando di riequilibrare l’incontro fino al suono della sirena.
L’inizio della partita è giocato in modo contratto dalle due squadre che si studiano a vicenda tentando qualche sporadica sortita in avanti per sorprendere l’avversario. Ci provano a trovare la via del gol Thiago e Giardini da una parte e Russo, Dudù e Sergovia dall’altra. Da metà della prima frazione l’Odissea 2000 prende in mano le redini del gioco e dopo aver avuto una doppia chance con Pizetta e Dudù, va a segno, al 10’37’’, con Sapinho che prende palla a centrocampo si invola verso l’area e batte Carpinelli con un preciso rasoterra. L’Angelana subisce il colpo perché dopo aver avuto l’occasione per pareggiare quasi immediatamente con Thiago, deve subire le azioni dei calabresi che vanno vicini al raddoppio più volte con Dudù (che colpisce anche una traversa), Pizetta e Scervino (bravo Carpinelli a sventare le minacce). Il finale della prima frazione di gioco regala un minuto molto entusiasmante nel quale Sapinho a tu per tu con Carpinelli non riesce a superare il portiere umbro; mentre sull’altro fronte, Rosselli e Thiago impegnano Gervasi che riesce in entrambe le occasioni a respingere i tiri dei giallorossi.
Ad inizio ripresa la partita si complica per i rossanesi che dopo solo 51 secondi subiscono il pareggio ad opera di Thiago. L’Odissea 2000 con pazienza torna a costruire gioco e va al tiro, senza trovare il gol, due volte con Segovia, con Dudù e con Scervino. Il gol arriva all’11’26’’ con una grande azione di Segovia che dribbla un difensore e batte Carpinelli. La gioia dura poco perché dopo due minuti Thiago rimette in pari il risultato. L’Odissea 2000 non si demoralizza e dopo appena 32 secondi segna il gol del 3 a 2 ancora con Segovia. E’ l’allungo finale perché l’Angelana anche se si riversa in avanti alla ricerca del gol del pareggio non riesce, nemmeno con il quinto uno, a perforare Gervasi che salva il risultato in tre occasioni.

ODISSEA 2000 ROSSANO – ANGELANA 3 – 2 (1 – 0 p.t.)

ODISSEA 2000 ROSSANO: Gervasi, Segovia, Sapinho, Russo, Dudù, Pizetta, Scervino, Labonia, Milito, Casacchia, Sicilia, Morrone. All. Sapinho.

ANGELANA: Carini, Baldelli, Bei, Casagrande, Mazzoli, Giardini, Giorgetti, Thiago, Reitano, Rosselli, Carpinelli, Vendrame. All. Pergalani.

ARBITRI: Gentili (Roma 1) e Masia (Olbia).
CRONOMETRISTA: Micheli (Frosinone).

MARCATORI: 10’37’’ p.t. Sapiunho, 0’51’’ s.t. Thiago, 11’26’’ s.t. Segovia, 13’13’’ s.t. Thiago, 13’55’’ s.t. Segovia.

Ufficio Stampa Asd Odissea 2000 C5