Che il neo sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, sia d’origini nobiliari, non ci piove. Che sia un galantuomo è risaputo. Purtuttavia abbiamo la pretesa di ritenere che vi sia stato poco o nulla di galantemente spontaneo nella propria visita istituzionale della mattinata del 22 giugno scorso – a due giorni dalla propria elezione – al collega di Corigliano, Giuseppe Geraci. Già, perchè a “combinare” ruffianamente l’appuntamento è stato lo zampino – o meglio lo zampone – del solito “figuro”.

Pare, infatti, che quella mattina quanti tra i consiglieri comunali neoeletti abbiano incontrato nel municipio rossanese il sindaco galantuomo e gli abbiano domandato dove stesse andando, si siano sentiti rispondere «a una visita privata».
LEGGI ARTICOLO COMPLETO