Entrava nella stanza del suo ufficio, spesso senza bussare. A qualsiasi ora, anche se all’interno c’era altra gente. L’aspettava fuori e quando usciva la minacciava, a volte aggredendola verbalmente. Un comportamento che è costato a M.S., 70enne di Rossano, la condanna a un anno di reclusione per stalking, senza il beneficio della sospensione condizionale della pena e con la misura di sicurezza della libertà vigilata.
LEGGI TUTTO

Articoli correlati