La crisi economica si sposta al mare ed in montagna.  Proprietari di immobili risultano irregolari per non aver dichiarato i canoni di locazione, percepiti durante la stagione estiva del 2015, ed anche quest’anno questi furbetti fittano la villeggiatura al mare a turisti senza regolare documento.

I finanzieri hanno acquisito dati e notizie? Eppure si vedono tabelle affitto in tutte le parti!  Hanno controllato se i redditi derivati dall’attività, vengono regolarmente comunicati.
Dagli accertamenti svolti, è stato appurato che i proprietari di abitazioni, situate in località turistiche della costiera ionica ed anche zona di montagna, normalmente affittate per la villeggiatura estiva ad altrettanti inquilini del Nord Italia, nessuno ha mai provveduto ad inserire nelle rispettive dichiarazioni i canoni di locazione percepiti.
La legge dispone che tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati, entro 30 giorni, dall’affittuario o dal proprietario, qualunque sia l’ammontare del canone pattuito, versando contemporaneamente le imposte dovute: registro e bollo.
Ma la guardia di Finanza stà accertando qualcosa? O gli giriamo i nominativi?

Antonella Apprezzo