Come il protagonista del film La finestra sul cortile, di Alfred Hitchcock, mentre me ne sto, per un banale incidente a un ginocchio, affacciato al balcone di casa, da cui osservo il traffico di questa città, scopro, banalmente, il delitto, che poi sono le auto di media e grossa cilindrata che sfrecciano per la strada, anche in mano a esuberanti lattanti, di gran lunga superiori a quanto potremmo permetterci di questi tempi.

Fenomeno difficile da credere e soprattutto da spiegare, in una città segnata dalla recessione, dalla disoccupazione e dove la maggior parte delle persone si arrangia, vive con poco, magari aiutata dalla famiglia. Per cui mi viene facile chiedermi qual è la ricetta per vivere bene qui ai tempi della crisi.
LEGGI ARTICOLO COMPLETO