Su iniziativa della Pro Loco di Mandatoriccio e il patrocinio del Comune di Mandatoriccio, mercoledì 17 agosto 2016, presso il Centro Sociale di piazza Municipio, alle ore 18,30, nella splendida cornice del Centro Storico, si terrà la presentazione, a più voci, del recente Volume di Franco Emilio Carlino, Mandatoriccio Storia di un Feudo. Dal Nobile Casato dei Mandatoriccio di Rossano alla blasonata famiglia dei Sambiase di Cosenza. Dai Toscano – Mandatoriccio fino all’Unità d’Italia. (1619-1860).

   La manifestazione è stata inserita nel Programma Estate Agosto 2016 Mandatoriccio. Un’estate ricca di iniziative per allietare e coinvolgere quanti hanno scelto come luogo di vacanza il noto centro presilano.
   Il programma dell’evento prevede i Saluti del Sindaco di Mandatoriccio, Avv. Angelo Donnici, gl’interventi di Franco Joele Pace, storico di Rossano, autore della Prefazione al Volume e di Mario Falanga, Prof. di Diritto Amministrativo Libera Università di Bolzano a cui farà seguito l’intervento dell’Editore Ivan Porto. Seguiranno le conclusioni dell’Autore.
   Franco Emilio Carlino è nato a Mandatoriccio (CS) il 27.2.1950. Ora, in quiescenza, vive a Rossano. Ha iniziato la sua attività professionale come docente di Scuola Secondaria di 1°grado. Nel corso della sua esperienza si è impegnato negli Organi Collegiali della Scuola. Ha ricoperto la carica di Presidente del Distretto Scolastico n°26 di Rossano e nel Consiglio Scolastico Provinciale di Cosenza è stato componente della Giunta Esecutiva.
   Iscritto all’UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi), ha ricoperto la carica di Presidente della sezione di Mirto-Rossano alla quale ha dedicato tre distinte pubblicazioni e di Presidente Provinciale, contribuendo al rilancio della presenza dell’Associazione nel territorio con la fondazione di tre nuove sezioni: Cassano allo Ionio, San Marco Argentano e Lungro la cui storia è stata raccolta in tre rispettivi volumi.
     Dopo una fruttuosa e ampia produzione letteraria sui temi della scuola, abbraccia la ricerca storica e arricchisce il suo già cospicuo patrimonio culturale raggiungendo una piena maturità che lo porta a cimentarsi nella produzione di pubblicazioni di carattere storico e documentaristico, sulle quali non sono mancati positivi consensi.     
   Consapevole di queste sue attitudini, negli ultimi anni ha ricercato sulle origini della sua Mandatoriccio, studi confluiti poi nella pubblicazione di ben quattro opere, e su Rossano, città di adozione, alla quale ha dedicato l’ultimo suo lavoro Rossano tra Storia e Bio-Bibliografia.
   Attualmente collabora con la testata giornalistica “La Voce”, Periodico Indipendente di Rossano e Circondario e fa parte del Comitato Scientifico dell’Università Popolare Rossanese, alla quale ha riservato attenzione con la pubblicazione del volume: L’Università Popolare di Rossano – Le opere e i giorni (1979-2014).
   Animato come sempre dalla passione e dalla riconoscenza nei confronti del proprio Paese natio, al quale è profondamente legato, ha cercato ancora una volta, di scavare e indagare nelle vicende, le influenze e le testimonianze storiche del Casale, oggi splendido Borgo adagiato alla base dei declivi montuosi della Sila su una collina prospicente il tratto di mare del basso Jonio cosentino, ricostruendone il periodo più controverso e meno indagato delle Origini e dello sviluppo del Territorio che va dagli inizi del Seicento, data di nascita del Feudo, fino all’Unità d’Italia (1860) e che oggi, con il presente saggio, Mandatoriccio – Storia di un Feudo, consegna alla sua comunità.