“La POLITICA è un VALORE nella misura in cui essa è vissuta al SERVIZIO della PERSONA” (Paolo VI). Partendo da questa frase, – racconta Egidio Perri, Coordinatore Cittadino di Noi con Salvini Rossano – credo da sola possa spegnere ogni sorta di capriccio nei confronti di un gruppo, quello di Noi Con Salvini Rossano, del sottoscritto e della rete Noi Con Salvini Calabria.

Fin da subito, ci siamo mossi per far fronte all’emergenza terremoto che ha colpito il nostro centro Italia. Iniziativa che ha fatto da apri pista a tutte le altre iniziative che ne sono seguite e che seguiranno. Un grosso plauso a tutte quelle associazioni, movimenti, gruppi di cittadini autonomi e altre sigle politiche, che si stanno muovendo e organizzando al fine di poter contribuire in maniera decisa ad aiutare i fratelli italiani che sono stati coinvolti in questa immane tragedia e che li ha lasciati senza più i loro affetti e i loro beni. Dite quello che volete ma questo è un esempio di politica vicina alla gente, vicina agli italiani. Meglio distinguersi per vera beneficenza che per falsa accoglienza. Come non sottolineare, come oramai da mesi il regime renziano e i suoi surrogati, ci hanno abituato evidenziandosi mentre sfruttano le tragedie, la morte e la sofferenza della gente. In ultimo, ci è bastato vedere l’articolo su “la repubblica” che parla di clandestini impegnati a scavare nelle zone del terremoto e messi in bella evidenza con una foto nei quali si vedono tali stranieri pieni di fango. Peccato che i fatti e la foto invece, si riferiscano alla conseguenza di un tornado ad Haiti di qualche anno fa. Ennesima, di una lunga lista di cadute di stile di chi, continua a macchinare nella cabina di regia, tutta la farsa che ogni giorno crea. Perché questi devono sempre far apparire i clandestini come le migliori persone al mondo per continuare e giustificare il proprio business. Non si può essere scellerati, pubblicizzando in maniera così ingannevole il business dei clandestini, come sfruttare le foto di bambini morti spiaggiati durante i loro viaggi verso le nostre coste e far finta di nulla di fronte alle catastrofi che succedono in “casa nostra”. Non si può accettare di vedere italiani che senza casa vivono in tendopoli o container e si fa soggiornare i clandestini negli hotel! Far passare per pubblicità politica la beneficenza nei confronti di italiani colpiti nelle tragedie delle tante catastrofi naturali, è davvero da infidi e ipocriti. Il ruolo della politica, dei suoi partiti e movimenti, deve esprimere soprattutto in questi momenti, il massimo sforzo al servizio dei cittadini che hanno bisogno. Di fronte a queste immani tragedie, la politica deve lavorare e collaborare al fine di attenuare i disagi di queste persone nel modo che ognuno reputa adatto. Noi non abbiamo uno stipendio da parlamentare da decurtarci e devolvere a questa gente, ma nel nostro piccolo, facciamo in modo di mettere insieme quanto più necessario al loro fabbisogno. Inutile forse, aprire una parentesi sulle cause naturali, che tanto naturali non sono se accompagnate dalla solita “negligenza” usata nel costruire e ristrutturare. Condizione questa, che dà una grossa spinta alle normali fasi naturali che si succedono da milioni di anni, accrescendone in maniera del tutto negativa la pericolosità e quindi i danni. Cogliamo inoltre l’occasione, per invitare a partecipare alla raccolta dei beni in tutti i centri di raccolta predisposti e di ringraziare coloro i quali hanno già contribuito, con il loro grande cuore. Soprattutto quelli che ci sono venuti a trovare presso la Cooperativa Sociale I Figli della Luna, che ringraziamo pubblicamente per la importantissima collaborazione in queste giornate di solidarietà e sul quale appoggio non avevamo dubbi, tantè che da subito, il Presidente Lorenzo Notaristefano e Luciana Antoniotti, hanno sposato e condiviso il nostro impegno rendendolo comune. In soli poche ore, i rossanesi hanno consegnato al centro di raccolta, centinaia di articoli che sono stati impacchettati in 53 scatoloni e inviati al centro di smistamento per l’emergenza del terremoto alla Croce Rossa di Roma.

Direttivo Cittadino Noi con Salvini Rossano.