Il monito del CCI: Abbiamo vinto le elezioni con un programma riformista e di rinnovamento
Continuiamo a ribadire il principio di una politica riformista e votata al cambiamento. È questo che ha invogliato la nostra esperienza elettorale ed è per questo che i Rossanesi hanno voluto consegnare al progetto proposto dal Coraggio di Cambiare l’Italia la maggioranza relativa e, poi, la vittoria alle ultime amministrative.

Siamo stati chiamati al Governo della Città per sostenere questo principio, che per noi è anzitutto un valore. Non abbiamo mai posto veti o condizioni al Sindaco che, in quanto tale, ha la prerogativa assoluta sulla scelta della squadra amministrativa. A noi, invece, spetta il compito di vigilare sull’azione dell’Esecutivo, di valutarla ed essere garanti del rispetto del Programma elettorale.
 
È, questo, quanto emerso al termine della seduta plenaria del coordinamento civico del Coraggio di Cambiare l’Italia, riunitasi stamani (mercoledì, 14 settembre) nella sede locale del movimento.
 
Smentiamo categoricamente qualsiasi illazione per la quale si vogliono attribuire al nostro movimento pressanti ingerenze sulla scelta dei membri della Giunta. Non c’è nulla di più falso. Il Sindaco Mascaro è nelle facoltà e nella libertà totale di scegliere i componenti del suo staff di Governo. È un suo diritto. Certo, ogni scelta del Primo cittadino, prima ancora che dal Consiglio comunale e dalla Maggioranza, deve avere un riscontro oggettivo in quelle che sono linee di programma. Quelle per la quali, ricordiamo, siamo stati scelti per amministrare la città. Del resto, la nostra posizione, supportata nei fatti da un’azione politica votata al riformismo e al cambiamento degli apparati di governo delle Istituzioni, è coerente con quanto palesato, già nei mesi scorsi allo stesso Primo cittadino, attraverso un documento sottoscritto dai Consiglieri comunali di CCI, Forza Rossano e Mascaro Sindaco.
 
Facendo fede al Programma elettorale, che deve essere la Magna Carta di ogni consiliatura, ribadiamo, oggi come allora, il nostro sostegno ad un Governo civico che sia emblema di rinnovamento, in persone e progetti. Fatta questa precisazione, di cui avremmo potuto fare a meno se non fosse stata sollecitata dall’insistenza scomposta di indiscrezioni prive di fondamento, crediamo sia giunto il momento di far decollare l’azione dell’Esecutivo civico. Lo stiamo chiedendo da tempo e al contrario di quanto si vuole far passare nell’opinione pubblica non può essere addebitata al confronto politico interno alla Maggioranza, l’attuale stasi amministrativa.
 
Pertanto, invitiamo il Sindaco a completare la Giunta senza alcun tentennamento e di pianificare l’attività di governo. Dal canto nostro continueremo a sostenere ogni azione utile per il bene della Città e in sintonia con le linee programmatiche. Fermo restando che a dispetto del consenso elettorale ottenuto dal gruppo, il CCI continua ad essere rappresentato da un’unica voce in seno alla Giunta, rispetto alle altre componenti della Maggioranza che hanno delegazioni sicuramente più corpose. E questo non perché non siamo stati capaci di proporre la nostra rosa di nomi, ma proprio per dare libertà al Primo cittadino di determinarsi, appunto, secondo le sue prerogative. Ciononostante il nostro Assessore di riferimento, Giovanni De Simone, attraverso la sua eccellente attività amministrativa è sin dal primo giorno a lavoro per tenere fede all’impegno politico che questa coalizione ha assunto con la cittadinanza. (FONTE: Cmp Agency)


Ufficio stampa – Il Coraggio di Cambiare l’Italia