Tanta partecipazione all’iniziativa, promossa dal Ciufer Calabria diretto dal Prof. Domenico Gattuso e grazie all’impegno del dinamico Euristeo Ceraolo, per rivendicare il diritto alla mobilità lungo tutta la tratta jonica calabrese. Una manifestazione pacifica finalizzata, in primo luogo, a chiedere l’adeguamento agli standard Europei e di ottenere servizi migliori,

un trasporto adeguato e, soprattutto, il ripristino dei treni che sono stati soppressi tra cui lo storico treno: Crotone-Milano. All’iniziativa partita da Rossano con tappa nella stazione ferroviaria di Mandatoriccio hanno preso parte, oltre a tanti pendolari e studenti, diversi autorità tra cui i sindaci di Rossano, Mirto-Crosia, Mandatoriccio, Calopezzati e Cariati. Massiccia, tra l’altro, la partecipazione dei Verdi di Rossano e del Movimento Cinque Stelle dell’area urbana: Rossano-Corigliano, ma anche di diverse associazioni culturali e di volontariato. Soddisfatto, in modo particolare, Euristeo Ceraolo (Referente del Ciufer Calabria) per la buona riuscita dell’iniziativa con la straordinaria partecipazione di tanta gente che hanno a cuore le sorti del territorio. I tanti cittadini dell’intero versante jonico calabrese rivendicano, a gran voce, il diritto alla mobilità su una tratta ferroviaria dimenticata da tutti, in primis dalla classe politica, e dove i disagi sono, purtroppo, all’ordine del giorno. Euristeo Ceraolo, fautore dell’iniziativa, si augura che, da qui a poco, si possa assistere ad un radicale cambiamento in cui i tanti pendolari, studenti e lavoratori, possano assistere finalmente al tanto atteso diritto alla mobilità lungo tutta la tratta jonica calabrese.

ANTONIO LE FOSSE