Anche la città di Rossano, nella mattinata di venerdì 21 ottobre, ha partecipato al corteo contro la violenza sulle donne a Reggio Calabria. Una nutrita rappresentanza (formata da tantissime donne, mamme, bambini, impiegate, casalinghe, pensionati e donne impegnate nel mondo dell’associazionismo),

ha raggiunto, a bordo di un autobus GT messo a disposizione dalla Simet Rossano, la città reggina per partecipare alla manifestazione nazionale: “La Calabria contro la violenza sulle donne” organizzata dalla Regione Calabria e voluta fortemente dal Presidente Mario Oliverio. Una manifestazione pubblica dedicata alla giovane 13enne di Melito Porto Salvo (RC) che è stata vittima, per oltre due anni, di abusi sessuali. Una pagina triste che ha indignato tutti. Il Presidente del Consiglio Comunale di Rossano, Avv. Rosellina Madeo, ha voluto esprimere la sua totale soddisfazione per il grande contributo che anche il comune bizantino è stato capace di dare a quella che può essere letta, a tutti gli effetti, come una grande lezione di civiltà contro chi pratica violenza di genere, non solo fisica, ma anche verbale e a tutti i livelli, anche in ambito politico. “Stop, dunque, al silenzio – ha sottolineato Rosellina Madeo – c’è bisogno di dire no e denunciare, fin da subito, quanti fanno violenza.” Al corteo nella città di Reggio Calabria, oltre a Rosellina Madeo, hanno preso parte, tra l’altro, il sindaco Stefano Mascaro, il vice-presidente del consiglio comunale, Patrizia Curia, gli assessori comunali: Dora Mauro e Serena Flotta, ma anche il consigliere comunale di maggioranza: Enza Curia. Presente alla manifestazione anche il Centro della pastorale giovanile della Diocesi di Rossano-Cariati, rappresentata da Marianna Cuceli, e l’Associazione “Il Punto di Legalità Onlus” con sede in Rossano. Il primo centro antiviolenza su donne e bambini presente sul territorio, al find di assicurare assistenza, con un aiuto concreto, alle fasce più deboli della nostra società. Rosellina Madeo, al rientro nella città bizantina dopo aver partecipato alla manifestazione nazionale contro la violenza sulle donne, ha voluto ringraziare quanti hanno partecipato all’evento, ma anche Pina Amarelli per la sensibilità dimostrata e l’Amministratore Delegato della SIMET S.p.a., Mariella De Florio, per aver messo a disposizione un autobus GT (Gran Turismo), a titolo gratuito, per raggiungere Reggio Calabria. Si è vissuta, dunque, una giornata indimenticabile, per non dire storica, in cui c’è stata la massiccia partecipazione di tantissimi studenti, insegnanti, autorità di spicco, sindaci, associazioni, sindacati e semplici cittadini. Tutti uniti, dunque, per dire il loro NO alla violenza sulle donne.

ANTONIO LE FOSSE