Verdi Rossano: passano più tempo a litigare che a governare
Dopo soli 4 mesi è forse finalmente chiaro all’intera popolazione quello che per noi era stato chiaro sin dal primo giorno: l’alleanza alchemica fra il Coraggio di Cambiare e il Partito Democratico a parte la sommatoria dei voti non è in grado di portare a nulla, figurarsi a governare un comune in condizioni disastrate come quello rossanese.

Eppure nell’ultima seduta del consiglio comunale uno dei pochi consiglieri di maggioranza autorizzato a prendere la parola si era sperticato nel ritenere infondate le perplessità sollevate dalle opposizioni dipingendo l’attuale maggioranza di governo come un’oasi di pace e fratellanza. Una fratellanza talmente salda che ha portato il capogruppo del Pd insieme ad un altro consigliere dello stesso partito a chiedere al Sindaco, con tanto di citazione in calce del Segretario Regionale, l’azzeramento della Giunta. Fin qui potrebbe trattarsi di un gesto di normale dialettica politica se non fosse che, piccolo particolare, nella squadra di governo che si chiede con veemenza di azzerare siedono ben due esponenti del Partito Democratico. Volano dunque stracci, peccato che la città in questo momento non possa permettersi il lusso di assistere a questi siparietti. Il Sindaco e la sua maggioranza a questo punto devono decidere: se non sono in grado di pensare solo a governare si facciano da parte e vadano a litigare in santa pace senza riversare i problemi personali sulla pelle dei cittadini.

Federazione Verdi Rossano