Detesto l’estate. Per me caldo, sole e luce sono letali, quanto lo è la kryptonite verde per Superman. Per cui in questo periodo dell’anno sono irascibile, nervoso, stanco e soprattutto intrattabile, perché vorrei stare al chiuso di una stanza buia e non posso, perché vorrei abitare a Tallinn e non posso, perché vorrei farmi ibernare, almeno fino a Natale, e non posso.

 Così chi mi conosce bene sa che con me, in questo periodo di merda, si dev’essere molto pazienti: evitarmi, sopportare le mie bizze, le mie manie, le mie insofferenze,
LEGGI  ARTICOLO COMPLETO