Il 22 ottobre si è tenuto l’ormai noto  referendum consultivo sulla fusione dei Comuni Corigliano-Rossano, che ha visto  un risultato per il si pari al 61,36% a Corigliano e il 93,72% a Rossano, un segnale fortissimo di cambiamento che ci viene dagli elettori, soprattutto a Corigliano dove il movimento del no vedeva schierati, purtroppo, anche tanti giovani. 

I cittadini di Corigliano e Rossano hanno espresso la loro volontà votando in modo favorevole con la consapevolezza di scrivere insieme un futuro migliore per questo territorio. 
È giunto il momento di prenderci delle responsabilità e di lavorare in sinergia su i tantissimi fronti che la fusione aprirà da qui a breve, chiederemo infatti nei prossimi giorni al governatore  Oliverio ed al presidente del consiglio regionale Irto, di tenerci informati sul procedere degli atti di fusione, vigileremo e per quanto possibile vorremo essere ascoltati per portare al dibattito anche il nostro contributo. 
Siamo  sicuri che questo processo vedrà tra i protagonisti i Giovani Coriglianesi e Rossani, al di là delle bandiere e degli schieramenti politici, tocca a noi ora metterci in cammino e mettere in campo le energie e le idee migliori, a servizio della comunità e del grande progetto della fusione.

GD CORIGLIANO CALABRO
GD ROSSANO.