Per i silenzi di Giuseppe Geraci ho sempre avuto grande ammirazione. Anche nella peggior bufera e nella più accesa delle polemiche sa tacere, come se fosse certo che nulla riuscirà a turbare chi ha da compiere un duro lavoro per le istituzioni e la propria città. Non mi stupisce dunque quanto è accaduto in questi giorni, 

quando neanche in presenza del decreto del ministro degli interni, che ha escluso ogni ipotesi di infiltrazione mafiosa al comune di Corigliano, c’è stata una forte reazione da parte sua per chiudere definitivamente una brutta storia, che col tempo qualcuno ha cercato di trasformare in una nuova Gomorra.  LEGGI ARTICOLO COMPLETO