Ho un atteggiamento ”laico” nei confronti del Tav, il Treno ad alta velocità’ Torino-Lione e non sono tra quelli che ritengono che la questione Tav venga ”scambiata” con la questione ”processo” a Salvini per aver difeso i confini della Patria. Avendo approfondito il lato ”b”, ossia la Zes in Calabria, posto che il lato ‘a” della questione sia il Tav, osservo soltanto che una delle condizioni stabilite dal regolamento europeo per il via libera della Zes in alcune regioni del Mezzogiorno fra le quali la Calabria

 (una zona di circa 2500 ettari che comprende aree portuali ed aeroportuali e dove sono previsti lauti benefici fiscali con finanziamenti europei chi investe e a quanti già’ producono) e’ che ci siano collegamenti con la rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) attraverso uno dei nove corridoi infrastrutturali ferroviari. In Calabria l’area portuale di Corigliano e’ rientrata nell’area Zes della regione per il suo legame con l’area portuale di Gioia Tauro ed entrambe le aree sono interessate al corridoio Scandinavo-Mediterraneo che attraversa tutta l’Italia e si collega con le aree economicamente più’ forti d’Europa. Quest’ultimo collegamento e’ realizzato proprio dalla Torino-Lione, parte integrante del ”Corridoio Mediterraneo”, una delle nove reti TEN-T, la futura ”metropolitana d’Europa” che serve il 18per cento della popolazione Ue in regioni che rappresentano circa il 17 per cento del Pil europeo. Di qui l’interrogativo: quali sarebbero le conseguenze se non fosse realizzato il collegamento Torino-Lione, ovvero l’aggancio con il ”Corridoio Mediterraneo” una delle condizioni che permette la realizzazione anche della Zona Zes Calabria? Perché’ tutto questo non e’ rientrato nell’analisi dei ”costi e ricavi” dal momento che solo per la Zes Calabria sono previsti 200 milioni di euro per sette anni, rinnovabili per altri sette. Il Sud incolpevole, tenuto fuori da scelte e decisioni di governo, potrebbe essere sacrificato: questa volta sull’altare di un ”contratto” scellerato di ”decrescita felice”.

Domenico Campana