È il momento che in tanti, oramai da mesi, attendevano. Quei tanti, tra donne e uomini della nuova e unica grande città di Corigliano-Rossano, che riconoscono nel dottor Luigi Promenzio (ai più affettuosamente noto come Gino), presidente dell’associazione “Fiori d’Arancio” e medico già di fama internazionale a dispetto della giovane età anagrafica, la persona giusta al momento giusto, colui il quale in grado di traghettare e progettare la realtà amministrativa locale in un territorio sempre più vasto e dalle numerose ed impellenti necessità d’intervento.

 

 

Promenzio ha il merito di aver elaborato, nei mesi e anzi negli anni precedenti, un polo di riferimento aggregativo e di crescita umana, culturale e politica tra e per i cittadini. Uno spazio aperto a tutti coloro i quali si sono detti desiderosi di partecipare alla “costruzione” della grande città di Corigliano-Rossano, all’insegna di una proposta civile e democratica che nasce dal basso. Non è certamente un caso, infatti, che oggi, attorno alla caldeggiata candidatura di Gino Promenzio – specialista in Ortopedia e Traumatologia, Chirurgia del piede ed Ortopedia dell’infanzia e dell’età evolutiva, capace di dialogare quotidianamente con il “popolo”, col quale ha sempre intessuto rapporti d’amicizia, incontro e confronto – si siano ritrovate diverse libere associazioni.
Unanimemente stimato per competenza e professionalità, oltre che per la grande umanità, Promenzio ha 48 anni, è nato a Rossano ed è poi cresciuto a Corigliano, dove ha frequentato il Liceo Classico Garopoli ed ha trascorso gli anni della gioventù nel borgo marinaro di Schiavonea. Figlio di due intellettuali del territorio (padre bizantino e mamma arbëreshë), si è formato professionalmente a Roma, dove ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia e la specializzazione con lode in Ortopedia e Traumatologia all’Università Tor Vergata. Impossibile riportare il suo curriculum, ricco di esperienze formative e lavorative acquisite in Italia e all’estero nonché di incarichi e riconoscimenti conseguiti. Direttore dell’Ortopedia pediatrica Igea di Crotone, è stato nominato nell’aprile del 2017 presidente della nascente Società italiana per lo studio delle malformazioni ortopediche congenite in Medicina ambientale (Simocma).
Da mesi, si è andato allargando il fronte di coloro i quali, nella cittadinanza, “spingono” con entusiasmo per una sua candidatura alla carica di sindaco di Corigliano-Rossano, invitando lo stesso professionista a fare il grande passo poiché ritenuto portatore di un’idea di novità e cambiamento nel territorio, tale da far veicolare sulla sua figura e sul suo progetto le istanze di larga parte della società civile. Designazione che dovrebbe avvenire di qui a breve, ed esattamente domenica 10 marzo, alle ore 10.30, presso il cinema-teatro “San Marco”, nell’ambito di una grande manifestazione promossa per presentare idee, programmi e proposte per l’edificazione della nuova città.

Fabio Pistoia